sabato 19 febbraio 2011

Perche' le analisi virali risultano negative nella me/cfs e fibromialgia?

Premessa

In tutte le infezioni , quando ci si trova nella fase acuta salgono gli anticorpi della famiglia Ig MM e rimangono  elevati per 6-12 settimane —  Dopo tale periodo, il test di Ig MM sarà negativo. I livelli di anticorpi Ig GG rimangono presenti  per il resto della nostra vita. Nella maggior parte dei malati di me/cfs fibromialgia ma anche delle persone sane quando fanno le analisi virali  si accorgono di avere presenti gli l'anticorpi Ig GG  per molti virus compresi EBV e HHV-6 CMV, quindi gli viene detto dal medico che hanno avuto in passato un infezione e che ora non e' attiva.  Certo si possono fare  altri test come la  PCR, ma sono ancora inaffidabili per una serie di motivi e il test di Ig MM non sarà positivo nella stragrande maggioranza di quelli con infezioni virali riattivate.

Esiste una prova medica che dimostri che se salgono gli IGG vuol dire che il virus si sia riattivato?

Un esperimento riuscito. Un medico della mia citta' da anni sta studiando molteplici casi di persone che si presentano al suo studio con disturbi diversi ( soprattutto neurologici) che non riuscivano a risolvere.
Incuriosito, inizio' a studiarci su e noto' che la maggior parte dei pazienti avevano gli anticorpi IGG ( ognuno di diversi virus, ma la maggior parte della varicella)  altissimi.
Allora si fece la domanda, non e' che la salita degli IGG ( che dimostrano che una infezione e' passata) indica una riattivazione virale?
Per dimostrare cio', ad ogni persona, che si prendeva la varicella, fece fare gli anticorpi IGM e IGG  e alle stesse persone che nel tempo si ammalarono di varicella -zoster ( stesso virus riattivato) fece fare il dosaggio delle IGM e degli IGG. Risulto' che gli IGM erano assenti mentre il malato si trovava nella fase acuta della infezione e il numero degli anticorpi IGG era salito enormemente rispetto la analisi di quando aveva avuto la varicella la prima volta.

Tutto questo e' la prova che ci puo' essere una riattivazione dello stesso virus e che, anche facendo le analisi se gli IGM risultano negativi e sono presenti gli IGG: non vuol dire che  il virus non e' attivo.


Ecco degli studi americani che condividono questo pensiero.


 — "Ricerca sul Viral e infezioni sensibili agli antibiotici in CFS/FMS."
Sidebar 1 - ricerca sulle infezioni virali e antibiotici di sensibili in CFS/FMS
• Uno studio di Dylewski et sul New England Journal of Medicine dimostra che nel sistema immunitario compromessi pazienti, come avviene nella CFS/FMS, infezioni attive correlare con altezze di anticorpi IgG senza elevazioni di anticorpi IgM e che una mancanza di elevazione della IgM non è utile in questi pazienti come un modo per infezione attiva di regola in uscita. Deve essere mantenuto un alto sospetto clinico e applicazione del trattamento antinfettivi dovrebbe basarsi su livelli elevati di IgG.22
• Oltre a micoplasma, numerosi studi hanno dimostrato anche altre infezioni batteriche e virali come EBV, CMV, HHV-6 ed enterovirus in pazienti CFS e FM che causare o contribuire ai sintomi. La ricerca dimostra inoltre che queste infezioni sono presenti e che un'infezione attiva correla con un'elevata anticorpi IgG, nonostante la mancanza di anticorpi IgM.22-3323-3330,34,35 Causa delle disfunzioni immunitarie vista in CFS, ci può anche essere una mancanza di anticorpi IgG presente nonostante la presenza di un'infezione attiva. Come con infezioni mycoplasma (vedi sotto), perché queste infezioni non sono generalmente acute, ma piuttosto la riattivazione di un'infezione vecchia, un'elevazione di anticorpi IgM in genere non è visto con infezioni attive di EBV, CMV, HHV-6, Borrelia (Lyme) ed enterovirus.
• Immunitario soppressi i pazienti hanno anche dimostrato di essere aiutato da terapia antivirale in una serie di studi.36-40
• È chiaro che più infezioni sono presenti nei pazienti CFS/FMS. Ad esempio, uno studio trovato che il 52% del CFS pazienti avevano infezione attiva micoplasma, 30,5% aveva infezione attiva di HHV-6 e 7,5% aveva Chlamydia polmonite infezioni vs solo il 6%, 9% e l'1% delle persone sane, rispettivamente. Essi concludono, "I risultati indicano che un grande sottoinsieme dei pazienti CFS dimostrano infection(s) batterica o virale, e queste infezioni possono contribuire alla gravità dei segni e dei sintomi trovati in questi pazienti".41
Purtroppo, nonostante tutti i dati al contrario, la maggior parte dei medici non ha familiarità con la ricerca e pensano ancora erroneamente che un test negativo con anticorpi IgM conferma che non non c'è nessuna infezione attiva. 

 Diamo un'occhiata ad alcuni virus presenti nei malati di me/cfs e la possibile cura.

HHV-6
Un'infezione virale di HHV-6 riattivata è presente in molti pazienti con sindrome da stanchezza Cronica. Uno studio nel Annals of Internal Medicine trovato il 70 per cento dei pazienti con CFS aveva infezione attiva di HHV-6. un altro studio di HHV-6 in pazienti CFS, 89 per cento con livelli molto elevati HHV-6 IgG anticorpo di PBS e soprattutto sono stati trovati ad per avere infezioni attive da coltura cellulare. 42Per confrontare, adulti più sani con un vecchio, infezione inattiva hanno livelli di 1: 40 a 1: 160. Anche se non tutti gli studi erano in grado di documentare le infezioni, come esperto CFS e Harvard Professor Anthony Komaroff note nella sua recente recensione "la grande maggioranza degli studi hanno trovato prove della replica di active HHV-6 più spesso nei pazienti con CFS rispetto in soggetti sani di controllo".43 In
Quando HHV-6 è presente, sembra interessare naturale killer celle del sistema immunitario che sono fondamentali nella lotta contro le infezioni e sono spesso anche malfunzionamento in CFS. Funzione natural killer cella è descritto in quello che viene chiamato unità litico — che significa la capacità delle cellule di lyse o abbattere, gli invasori stranieri. Una persona media ha un livello di unità litico di 20 a 250, con oltre l'80 per cento delle persone sane, avendo più di 40 unità. Tuttavia, nelle persone con CFIDS, il livello medio natural killer litico unità è appena 12 unità. Con il vostro sistema immunitario è così bassa, il riattivato HHV-6 quindi può anche causare riattivazione di Epstein Barr virus. Inoltre, entrambi HHV-6 ed EBV può sopprimere la funzione immunitaria e HHV-6 può sopprimere la capacità del vostro corpo per combattere le infezioni fungine/lievito di pure.
Fino a poco tempo fa, c'è stato nessun trattamento prontamente disponibile per HHV-6. Anche se esso è correlata ad altri virus herpes, è resistente ai aciclovir (Zovirax), Valtrex, famciclovir (Famvir) e gli altri farmaci antivirali che sono comunemente usati per le infezioni da herpes HHV-6. Fortunatamente, c'è un nuovo e promettente antivirali orale chiamato Valcyte che ha dimostrato nei primi studi di essere molto vantaggioso in pazienti CFS che hanno il virus sia HHV-6 ed EBV. Purtroppo, questo farmaco può avere effetti collaterali significativi, anche se non causa problemi nella maggior parte dei pazienti CFS ed è molto costoso. Se si dispone di un medico di mentalità aperta e sono interessati ad esplorare il trattamento Valcyte, le informazioni nella Sidebar 2 possono essere utile al tuo medico curante.
Sidebar 2 - diagnosticare e trattare riattivata HHV-6 infezioni in CFS
In un recente studio dal Professor Jose Montoya della Stanford University, CFS pazienti sono stati trattati con il nuovo farmaco antivirale Valcyte se avessero elevato IgG test per HHV-6 ed EBV e aveva almeno 4 i seguenti sintomi-alterato funzionamento cognitivo, rallentato la trasformazione velocità, disturbi del sonno, deficit di memoria a breve termine, fatica e sintomi coerenti con la depressione. Nel loro primo studio di 12 pazienti, 9 su 12 (75%) pazienti "esperti nei pressi di risoluzione dei loro sintomi,. li consentendo a tutti di tornare alle attività della mano d'opera o a tempo pieno In nove pazienti con una risposta sintomatica al trattamento, EBV VCA IgG titoli è sceso da 1:2560 a 1:640 e IgG HHV-6 titoli è sceso da un valore medio di 1:1280 a eventi di 1:320… avversi gravi non sono state osservate tra i 12 pazienti".44
Ho avuto il piacere di parlare con il Professor Montoya nel gennaio 2007 per ottenere ulteriori dettagli sul suo protocollo di trattamento. In pazienti CFS cui sintomi iniziarono con una malattia simil-influenzali e che hanno almeno un livello di anticorpi IgG VCA EBV di presso la 1:640 almeno plus anticorpi IgG HHV-6 di 1:640 (o PBS se la EBV è almeno 1280) che egli considera come segue (ora utilizzare i parametri di test del sangue osservati in precedenza in questo articolo):
1. Valcyte 900 mg 2 x giorno è dato per 3 settimane, quindi
2. Valcyte 900 mg x 1 giorno è dato per 23 settimane.
Per il monitoraggio di tossicità (che non ha trovato ad per essere un problema in pazienti CFS) egli esegue i seguenti test:
CBC e chimiche (BUN, Cr, ALT, AST) due volte a settimana per tre settimane, poi una volta alla settimana per tre settimane, poi ogni altra settimana per tre settimane e poi mensile mentre sul trattamento.
Egli evita di utilizzare Valcyte in quelli con dolore neuropatico grave (nervo) nelle loro mani, così come nei pazienti con funzione renale inadeguate o che hanno globuli bianchi conta meno di 3.500, come una potenziale tossicità è la soppressione del midollo osseo. Scoprì che tutti i pazienti che inizialmente migliorato svasato loro sintomi da circa il secondo per la quarta settimane di trattamento-spesso lasciando loro casa per lo stesso periodo di due settimane. La maggior parte notato significativo miglioramento a partire circa tre mesi in trattamento. I pazienti che ho parlato con chi hanno preso molto gradito, ma pochi hanno sviluppato sintomi ricorrenti quando hanno fermato i farmaci dopo sei mesi e stanno valutando di ripetere il trattamento. Anche se c'è il potenziale di tossicità da questo farmaco, corrente l'esperienza suggerisce che non è stato un grave problema della popolazione del CFS. Nella nostra esperienza, quelli trattati con il "protocollo SHINE" oltre alla Valcyte spesso non ottengono il peggioramento iniziale dei sintomi. Si possono prendere 4 mesi per iniziare a vedere il beneficio.
Questo trattamento è molto promettente con il principale fattore limitante attualmente il suo costo. I costi di sessanta 450 mg compresse (una fornitura di 1 mese) ~ $ 2.000 da consumatori sconto Drugs (1-323-461-3606) ed è disponibile dal Canada per posta per $1,500. Questo rende il mese 6 costo ~ $10.000-13, 000. Prescrizione assicurazione solitamente ha coperto il costo del farmaco.
Montoya professore  ha dimostrato che un gruppo di pazienti CFS con prove di infezioni virali croniche con virus HHV 6 migliorato drasticamente con 6 mesi del nuovo Valcyte di antivirali. La nostra esperienza ora con 100 pazienti che hanno attraversato il Valcyte trattamento presso la fibromialgia e centri di fatica ha dimostrato che ~ 70% di questi hanno migliorato drasticamente. Alcuni sono guariti. Penso che questo trattamento è un drammatico balzo in avanti per un sottoinsieme significativo di coloro che soffrono con CFS e fibromialgia. Vedere gli antivirali e ripetitori di sistema immunitario naturale.
EBV e CMV
I ruoli di EBV (Epstein Barr Virus) e CMV (citomegalovirus) in CFIDS, inoltre, non sono chiari. Non è raro per i livelli di anticorpi di questi virus anche essere elevata nelle persone con sindrome da stanchezza cronica. Tuttavia, non sappiamo se questa elevazione riflette che un'infezione inattiva vecchia versetti da un'infezione in corso con questi virus. Dato i risultati con HHV-6 e il calo dei livelli di anticorpi EBV dopo il trattamento, sono inclinata a credere che riattivazione avviene con questi virus come pure. Come discusso in riferimento all'infezione HHV-6, non hanno trovato il Valtrex antivirali per essere utile per trattare i sintomi CFS e non utilizza più. Valcyte ancora molto promettente maggiore ed è efficace contro HHV-6, CMV ed EBV. Come il HHV-6 sembra innescare la riattivazione di EBV, è possibile che sopprimere l'infezione HHV-6 è sufficiente per consentire all'organismo di superare anche l'infezione EBV pure.
Oltre a Valcyte, ci sono anche una serie di altri trattamenti che possono essere molto utili nella lotta contro la CMV, HHV-6 e altre infezioni.
Per conoscere tutti gli antivirali naturali e chimici utilizzati nei protcolli americani cliccare QUI

Come si può dire se avete bisogno di tali trattamenti?
Se ne ha bisogno  Se persistono i seguenti sintomi:


Sintomi simil-influenzali prevalentemente, con fatica debilitante e poca o nessun dolore o febbre. Persone con questi sintomi sono più probabile di avere un'infezione virale persistente sottostante, ad esempio HHV-6, CMV o EBV. In questi casi, i test di sangue speciale per HHV-6 (un livello IgG HHV-6 da IFA tracciata a laboratori di ricerca e spedita a fuoco labs — se considerare valcyte PBS o superiore) e CMV (un CMV IgG-considerare valcyte se 4.0 o superiore) possono aiutare a identificare chi è un candidato per la Valcyte di antivirali

A febbre oltre 98,6 ° F — anche 99 ° Fe / o congestione polmonare, sinusite, una storia di cattivi reazioni di diversi antibiotici diversi (persone erroneamente questa reazione "die-off" come una reazione allergica), scabbing cuoio capelluto piaghe o altre infezioni batteriche croniche. Persone con questi sintomi sembrano essere più probabilità di avere infezioni batteriche, mycoplasma o clamidia che rispondono agli antibiotici speciali.


Tratto da: http://www.endfatigue.com/health_articles_f-n/Infections-treating_hidden_viral_infections_cfs.html

1 commento:

  1. Cara Tiziana, stiamo cercando anche noi delle info in merito alla questione. Piu' che la riattivazioni virale, puo' essere un fenomeno di cross-reattività tra anticorpi del linfociti B e bersagli degli organi muscolari? Inoltre su wikipedia pare che l'EBV non solo latentizzi nel linfociti B, ma abbia tropismo anche per le cellule muscolari lisce e le natural killer.
    Con l'occasioni Ti faccio i migliori auguri di una vita sana e possibilmente di guarigione... Un abbraccio

    RispondiElimina